Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalita` e per inviarti pubblicita` e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all`uso dei Cookie?

Il mondo MOVIMENTO


Condividi questo articolo:

La musica in movimento 


 

Soluzioni per musica in movimento 
 
Da alcuni anni la più diffusa fonte di musica è lo Smartphone. I nostri inseparabili compagni di viaggio elettronici, sempre più capienti e performanti, ci permettono di avere un accesso, in sostanza senza limiti, ai nostri brani preferiti o, addirittura, ad immensi archivi musicali. Pensiamo alla radio Pandora o al recente successo di Spotify. Tutto in un click. 

Se il brano, l’album, il cantante sono a distanza di pollice, quindi fruibili immediatamente e senza pensieri, come o con che cosa ascoltare questo oceano musicale presenta in se una grandissima opportunità e scelta. Vediamo le principali possibilità

 


 

Altoparlanti attivi, wireless, Bluetooth

 
 
Se non amiamo indossare auricolari, o quando possiamo finalmente toglierli una volta tornati a casa, il più diffuso modo di ascoltare la musica proveniente dai nostri smartphone e tablet è quello di inviare i brani ad un altoparlante attivo, ovvero dotato di un proprio amplificatore e controllo di volume, dal quale sgorgherà copiosa la nostra scelta.

Esistono una varietà di produttori più o meno affermati e anche qui, come nel caso delle cuffie, molti livelli di finitura, di dimensioni, di impatto sonoro  etc.

Sceglieremo il nostro altoparlante attivo in funzione dei nostri criteri di utilizzo:
 

• ascoltiamo sempre nello stesso posto?

• abbiamo comodo accesso alla corrente elettrica?

• pensiamo di usarlo spesso in diversi ambienti, o addirittura fuori casa, e quindi lo preferiamo con una batteria, meglio se al litio e ricaricabile?

• vogliamo un prodotto sbarazzino e giovanile o elegante e da lasciare in salotto?

 

Optando per una soluzione attiva, quindi appunto un diffusore dal quale uscirà direttamente la nostra musica a buon volume, un altro importantissimo fattore di scelta (e di prezzo) è : wireless o a filo ?

 
Ricordiamo che wireless, che significa letteralmente “senza fili”, è la categoria di diffusori ormai più affermata. Con un prodotto wireless la musica vola dal nostro smartphone all’altoparlante senza necessità di un collegamento fisico, ovvero senza cavo alcuno. Scegliere un prodotto di questa categoria comporta una notevole libertà
 
 
 

Si contrappongono alle soluzioni senza fili quelle "wired”, che significa “a fili”, che vedono necessariamente un cavo collegare il nostro cellulare e l’altoparlante. Avremo qui un poco di risparmio ma molta scomodità in più dovendo lasciare il dispositivo stabile in prossimità dell’altoparlante senza possibilità quindi di usarlo per giocare, navigare etc.

Soffermandoci sui dispositivi wireless, si apre un importante capitolo inerente alla qualità del suono. Sono tutti uguali? Il suono dipende dalla forma del dispositivo? Dalla sua dimensione? Dal tipo di trasmisssione wireless (ebbene si, ci sono diversi tipi di trasmissione wireless…) ? Ebbene si, dipende da tutte queste cose, ed altre a cui accenneremo solamente
 

 

Altoparlanti : dimensioni

La fisica non si inganna. Un dispositivo grande suonerà - a parità di altre caratteristiche - meglio di uno piccolo.

Per ovviare a questa ineluttabile legge, e per creare dispositivi più piccoli e quindi economici da produrre per una vastità di clienti,  molti produttori stanno inventando soluzioni più o meno sensate per rendere corposo il suono di dispositivi ormai anche minuscoli. Pensiamo al proliferare di altoparlanti per smartphone grandi ormai quanto lo stesso telefono, micro capsule sonore...  

Non lasciamoci ingannare. A prodotto minuscolo corrisponde suono minuscolo.  Gli americani chiamano questi piccoli trucchi o effetti speciali fine a se stessi “gimmick” : sono artifizi, novità, funzioni, che non portano valore all’utente ma sono solo fattori di differenziazione fra produttori. Badiamo al sodo, questo ci sentiamo di raccomandare
 
 

 

Altoparlanti : trasmissione wireless

Wireless significa senza filo. Detto questo è bene sapere che vi sono diversi standard di trasmissione con implicazioni sulla qualità del suono, sulla durata delle batterie, sulla compatibilità con i vostri dispositivi digitali. I principali standard di tramissione, ormai da anni sono : Airplay, Bluetooth, DLNA



Per massimi sistemi, vediamo cosa sono e dove sono usati.

  • AirPlay

E’ lo standard inventato da Apple, e ne è dotato ogni dispositivo della mela prodotto negli ultimi anni. Permette di trasmettere audio e video in buona qualità e con grande semplicità. Tablet, PC, smarthone non marchiati Apple non usano trasmissione AirPlay. Esistono però una miriade di altoparlanti wireless Airplay vista la popolarità dei dispositivi di Cupertino

 

  • Bluetooth

E' lo standard più famoso e diffuso. Esistono diverse implementazioni di questo standard e l’attuale, nel 2015, è il 4.0. Nuove implementazioni porteranno e migliore qualità di trasmissione, maggiori distanze di collegamentio e minori consumi. La maggioranza degli altoparlanti wireless e la totalità dei nuovi smartphone e tablet è dotata di tecnologia Bluetooth. Non lo è invece un buon numero di PC di fascia bassa, che sono però dotabili in un secondo momento di chievette USB apposite 

 

  • DLNA
Questo standard, derivato da un‘alleanza di un gruppo di importanti aziende, pensato per il trasferimento fra apparecchi di segnali audio e video di ottima qualità è estremamente versatile ma richiede maggiore conoscenza da parte dell’utente. Non è possibile effettuale un collegamento in pochi secondi - cosa invece normale per Airplay e Bluetooth - essendo invece necessario configurare in ottica Server/Client i diversi dispositivi. Insomma, potente ma complesso


Rimandiamo naturalmente ad altre fonti più dettagliate relativamente a vantaggi e svantaggi delle 3 tecnologie qui descritte. Preme qui ricordare che dire “wireless” non è sufficiente e che prima di comprare il vostro altoparlante wireless dovete verificate bene le sue caratteristiche e quelle dei vostri apparecchi domestici.

Forti di queste capisaldi, alla base della scelta di un altoparlante amplificato o wireless, un grosso impatto nella nostra scelta finale avrà l’estetica del dispositivo. Esistono in commercio le forme più disparate, a siluro, a cilindro, a cubo, a borsetta con tanto di bretella, lucidi ed opachi. Di certo l’offerta è soverchiante ed in questa troveremo certamente un dispositivo che soddisfa i nostri requisiti
 

 


Altoparlanti : rapporto qualità prezzo

Esistono altoparlanti attivi da 10 euro e da 1000 euro. Naturalmente il divario è incolmabile, un po’ come lo è fra la più minuscola delle automobili ed il modello top della nostra casa preferita. Anche qui, macroscopicamente, il livello di qualità cresce linearmente con la spesa fino ad una cifra che possiamo limitare a 300€ o 400€ per poi calare leggermente all’ulteriore crescere della spesa. Ci spieghiamo meglio. Un prodotto da 200€ possiamo dire - con grande approssimazione si badi bene - che avrà una resa sonora probabilmente doppia di uno cdi 100€. Con resa sonora intendiamo qualità acustica, nitidezza, potenza, assenza di distorsione, desing etc. Diversamente in un prodotto da 800 € sarà forse più difficile distinguere la differenza di valore rispetto ad uno da 400 €, essendo il livello già alto.

 

Con questo non si vuole naturalmente dire che l’aumento di costi e di prezzo non sia giustificato nei top di gamma, anzi, si intende solo fornire un sostanziale anche se grossolano strumento valutativo per guidare nella scelta chi è meno esperto.


Un fattore che accomuna i prodotti più pregiati è costituito da materiali di prima e primissima qualità. Si passa da plastiche molto economiche ad elementi pregiati, satinati, materici come pelle, vetro, alluminio, acciaio, legno e simili. Questo perchè, nell’alto di gamma, non si acquista solo un funzione, ovvero “l’ascoltare musica” ma anche un prodotto di design e di arredo che soddisfa tatto e vista non meno dell’orecchio



NOTA BENE Potete trovare approfondimenti su tecnologie e prodotti nel BLOG e nella sezione  Altoparlanti Amplificati e Wireless