Tel. 049.74.50.108 – 049.98.15.297

Quando lo sconto sei tu

    Oggi condividiamo con voi un’esperienza classica. Quella dell’appassionato che chiama perché ha intenzione di effettuale un acquisto importante, vorrebbe disperatamente uno dei nostri prodotti top e vorrebbe capire il vero costo dei prodotti. Perché, come ci dicono spesso al telefono da tutt’italia, “ci sono marchi anche importanti, italiani e non, che offrono prodotti fantastici a anche meno 20-30-40-50-60-65% rispetto al listino!

    Lo “sconto STANDARD” atteso è forse una proiezione a compensazione di altro?

    Si signori, si vende oro al prezzo del piombo. Solo a veri intenditori, sia chiaro, mica a tutti. Perché, possiamo dircelo, chi non se ne intende paga il prezzo richiesto, chi invece è scafato sa negoziare e paga molto meno 😉

    Come quando negozi l’acquisto di un iPhone o di un contratto di servizi internet, giusto? …o, aspetta, forse no? Forse ci sono beni e servizi che non sono sostanzialmente negoziabili e altri che invece lo sono? Forse i prodotti più richiesti non han bisogno di sconti per essere venduti e fanno il loro corso, mentre altri hanno prezzi gonfiati e poi grossi sconti…? Mah, chi ci capisce?

    Chi troppo vuole… cronaca semiseria di un cliente tipo, e variazioni sul tema.

    Di cosa stiamo parlando?
    Stiamo parlando di adulti che vogliono spendere migliaia di euro acquistando apparecchiature HiFi. Un acquisto importante, dunque. E sono attratti, come le lucciole dalla luce, dagli sconti pazzi di alcuni rivenditori e alcuni piccoli distributori. Ebbene, diciamolo, diciamocelo, “diciamovelo”, facciamo gli adulti. Da che mondo è mondo si ottiene quel che su paga.

    Non esistono i fantomatici affari, non esistono! O se esistono non siamo certo noi a farli! Oppure si? Noi siamo i migliori e nessuno ci frega! ..Gli sconti sono sconti per il proprio ego, sono vellutate truffe o, alla meglio, sono frutto di un mondo perituro dove le televendite con i migliori imbonitori vendevano di più. Tre orologi al costo di due. Ma non Rolex. Ropex! Che è quasi uguale, alla fine sempre orologi sono…

    Solo qui, solo oggi, si vende oro al costo dell’argento. Non basta? Al costo del ferro. Non basta ancora? Vediamo… Egregio appassionato, cosa vuoi che ti venga detto affinché la tua sete di “affare” sia paga? Vuoi comprare tutto al 50% come nel mercato degli pneumatici qualche anno fa? Prego. Voi comprare dieci e pagare uno? Prego, il listino apposito è servito.

    Oppure, vogliamo la serietà? Ma no, perché annoiarsi con una cosa così prosaica come la serietà? Meglio un bello sconto 70% su un prodotto che, alla fine,  vale esattamente quello che viene pagato. Mai vuoi mettere condire l’acquisto con la consapevolezza (sic!) di avere strappato un prezzo favoloso?! Che uomo!, Che uomo!! Devi dirlo a tutti, cosa costava di listino il tuo nuovo gioiello e invece cosa l’hai pagato. Perché è cosa certa che il valore vero è quello del listino e tutta la differenza è una misura diretta della tua classe e della tua esperienza.

    Attenzione: qui non si parla di prodotti qualsiasi nel mercato che magari vengono scontati una tantum in un momento specifico o in una occasione : parliamo di sconti “a priori”. Parliamo di “se il listino è 10 mi aspetto dal 7 in giù“.

    La filosofia del leprotto.

    La chiamiamo “la filosofia del leprotto”. Vuoi un prodotto da 100€ e pagarlo 30€ oppure un prodotto da 30€ senza sconto? Chi di noi non piglierebbe quello da 100€? Ecco: qui sta il leprotto (che sceglie i 100€ scontati a 30€) e qui sta il volpone che offre a 30 quello che regolarmente venderà a 30€. Alla fine, si sa, il volpone mangia il leprotto.

    Perché a noi italiani, diciamocelo, le regole non piacciono, i listini sono per gli altri. Io ho un cugino che conosce un trafficante di organi che è amico di un importatore che tramite un negoziante senza scrupoli e senza parenti mi permetterà di fare l’affare della vita. E quindi non voglio un prodotto riconosciuto creato da una multinazionale con prezzi standard affidabili, voglio qualcosa che mi faccia sentire l’Indiana Jones della trattativa, il Machiavelli della negoziazione. Ecco, quando sei serie da dieci sedute di psicoterapia ti farebbero meglio del nuovo impianto che tanto agogni. E già che ci sei, lo sconto molto robusto chiedilo dello psicoterapeuta, ti saprà indirizzare bene bene a quel suo collega bravo bravo che per “lo stesso servizio” chiede molto molto meno.

    Perché alla fine l’importante non è cosa ascoltiamo,
    ma che ci sia qualcuno che ci ascolti.